Post  

  • Agata

Il Priorato dell'Albero delle Arance di Samantha Shannon


Ho appena terminato la lettura di questo favoloso libro, divorato in meno di una settimana nonostante il numero impressionante di pagine. Già dalle primissime righe mi ha catturata e tenuta incatenata fino alle ultime parole scritte. Un’esperienza bellissima, che tutti i lettori appassionati conoscono, che però raramente si prova con tanta intensità. Ma andiamo con ordine per questa recensione…


Questo libro si colloca facilmente nel genere “fantastico”, con le sue terre tutte nuove da esplorare insieme ai protagonisti, creature magiche e draghi (immancabili per qualunque fantasy che si rispetti), e un nemico molto potente e ovviamente molto cattivo. Se il motivo principale della trama ricalca quello del fantasy classico (giovani protagonisti dal ceto sociale medio/basso, ricerche e “quest” irte di pericoli, il fine ultimo nella sconfitta di un male antico grazie ad artefatti magici), la fantasia dell’autrice sopperisce in modo mirabile a questa struttura decisamente mainstream del genere fantastico.


La trama infatti è piacevolmente intricata, raccontata dal punto di vista di 4 diversi personaggi, le azioni dei quali li porteranno ad incontrarsi solo verso la fine del libro, nonostante le storie si siano influenzate a vicenda nel corso della narrazione. Voglio brevemente presentarveli:

Ead Duryan, damigella di corte della regina Sabran di Inys, killer provetta e con un misterioso potere da tenere celato; Lord Artheloth Beck, allontanato da corte per un presunto “affair” con la stessa regina e spedito in territorio nemico; Niclay Roos, alchimista del regno Mentendon, con il suo passato di inganni e relazioni celate, esiliato ad Est con la sua ricerca dell’elisir di lunga vita; e infine Tanè, orfana della distante Seiiki, che ha devolto tutta la sua infanzia e giovinezza all’inseguimento del suo sogno, diventare un cavaliere di drago…

Personaggi molto diversi fra loro ma assolutamente ben caratterizzati, non escono mai dal “personaggio” e restano fedeli a loro stessi per tutto il loro percorso, con scelte in linea con il loro carattere, rendendoli elementi a tutto tondo che ci risulta sempre facile capire ed assecondare, anche quando le loro scelte avranno esiti infausti.

Il mondo in cui i nostri protagonisti si muovono è altrettanto ben delineato, con una storia sensata e mai fallace. Ci troveremo quindi a spostarci da Inys, regno dell’Ovest, con una religione simile al cristianesimo e un modo di vivere squisitamente medievale basato sulle virtù del cavaliere, verso Seiiki nel lontano Est, con il suo imperatore e il dragone imperiale, e i guerrieri Miduchi, affiancati dai favolosi dragoni orientali. E poi ancora a Sud, in terre desertiche dove è attentamente celato il priorato dell’albero delle arance, con tutti i suoi segreti. Fra questi continenti si estende l’Abisso, un oceano nero come la notte sotto il quale un millennio fa fu imprigionato un essere mostruoso senza nome, nato nelle fornaci stesse della terra, che pare voglia risvegliarsi e divorare il mondo. Per sconfiggerlo, i nostri protagonisti dovranno scavare nel passato, seguire antiche leggende e ribaltare le proprie sicurezze, finanche rivalutare la loro stessa religione e modo in cui vedono il mondo.


Un punto di forza del libro è l’ispirazione dell’autrice a varie leggende e storie del nostro mondo, che ha utilizzato per costruire il suo, senza esaurirne nessuna e anzi adattandole a questo epico viaggio attraverso i continenti.

Parlo ad esempio della leggenda di Re Artù e i Cavalieri della tavola rotonda e la Spada nella Roccia, ma anche dei dragoni orientali che portavano la pioggia, Baba Yaga la strega e molte altre storie folkloristiche ormai dimenticate.

Le descrizioni degli ambienti sono sempre vivide e coloratissime, rendendoli quasi tangibili senza mai stancare e perdere il ritmo, che risulta sempre serrato e ricchissimo di colpi di scena e suspense. I personaggi secondari sono numerosi e per quasi tutti c’è un epilogo, nulla è lasciato al caso: i fili che tessono e ingarbugliano la trama vengono lentamente ma inesorabilmente al pettine.


Il tema portante di quest’opera è sicuramente il senso del dovere, ma anche coraggio e accettazione. Occorre lottare strenuamente per ciò in cui si crede, sfidando ogni avversità e tradizione, ma anche essere pronti ad accettare di non essere sempre nel giusto e adattarsi alla scoperta della verità.

Un’altra caratteristica interessante è il potere delle donne: dalle due protagoniste maledettamente in gamba ad altre figure femminili sia buone che cattive, esse sono davvero artefici del proprio destino, sia a volte come madri che soprattutto come guerriere o intellettuali. Nulla è precluso alle donne, non hanno alcun bisogno di un cavaliere che le salvi, non sono necessariamente compagne o amanti, non sono legate al destino di un uomo, ma reclamano a gran voce il loro posto nel mondo e il diritto ad influenzarlo in totale autonomia. Aspetto molto interessante che nel fantasy è forse ancora poco affrontato, preferendo guerrieri o avventurieri uomini attorniati da uomini. La stessa Shannon ha descritto il suo libro come "una riscrittura in chiave femminista della storia di San Giorgio e il Drago".


Un fantasy magico come non ne leggevo da tempo, mai banale, con un ritmo serrato e una trama avvincente. Ammetto che prima di leggerlo ero titubante, mi sembrava la solita minestra scaldata, in realtà è stata una bella rinfrescata al classico fantasy con elfi e nani e stregoni, un po’ lento e prolisso.

Lo consiglio a tutti gli amanti del fantasy classico: impostazione vecchio stile ma con idee e personaggi nuovi e stimolanti, un libro accattivante e coinvolgente che merita sicuramente una lettura. Lo stile dell’autrice mi è davvero piaciuto, a breve leggerò sicuramente altre delle sue opere!


Se sei interessato ad acquistare questo libro, dai un'occhiata qui:



16 visualizzazioni
Vuoi ricevere gli aggiornamenti?

© 2023 by The Book Lover. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now